CILIEGIO

ciliegio> NOMI BOTANICI
Prunus avium L.
Appartiene alla famiglia delle Rosaceae

> NOMI COMMERCIALI
Ciliegio – Italia
Cherry – Gran Bretagna
Cerisier – Francia

> AREALE DI CRESCITA
II ciliegio si trova in tutta Europa, nell’Asia Minore, nel Caucaso, negli Stati Uniti ed anche in alcune zone dell’America centrale.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
Alburno e durame si differenziano leggermente, poiché il primo è stretto, caratterizzato da un color giallastro mentre il durame è bruno rosato, tendente ad accentuare questa caratteristica con la stagionatura e l’invecchiamento. I segati ricavati sul quarto sono particolarmente lucenti ed evidenziano delle specchiature somiglianti a quelle dell’acero. La fibratura è diritta, la tessitura media. In genere si leviga agevolmente in modo da realizzare un legno dalla bella lucentezza serica.

> PESO SPECIFICO
II peso specifico del legno ad un contenuto di umidità del 15 % è di 580 Kg/m³.

> ESSICCAZIONE
Il processo di essiccazione deve essere condotto con particolare attenzione, poiché il ciliegio può dar luogo alla torsione dei segati o alle fenditure che declassano il legno.

> USI PRINCIPALI  E LAVORAZIONE
Normalmente utilizzata per la realizzazione di lavori di ebanisteria fine, la varietà americana, denominata anche black cherry, è considerata particolarmente pregiata a causa del suo caratteristico colore scuro ed intenso. Questo materiale viene impiegato per costruire strumenti musicali, per le costruzioni navali, per pipe, o, in ebanisteria, per mobili di valore. Viene anche ampiamente utilizzato dalle industrie del mobile.

> AVVERTENZA
Del legno, e quindi degli alberi di ciliegio, esistono molte varietà le cui differenze, però, non si riflettono tanto sulla struttura del legno, quanto sulle proprietà botaniche delle varie specie.

<< ESSENZE