ETIMOE

> NOME BOTANICO
Copaifera salikounda
Appartiene alla famiglia delle Leguminosae caesalpinioideae

> NOMI COMMERCIALI
II legno è conosciuto ovunque con il nome di Etimoè. In Italia si usa talvolta indicarlo con il termine di Rio Camuni.

> NOMI ALL’ORIGINE
Oliimi – Gabon
Allihia, Nomatou – Costa d’Avorio

> AREALE DI CRESCITA
L’albero cresce in molte zone dell’Africa occidentale, ma è principalmente reperibile nella Sierra Leone, nella Guinea, in Liberia, nella Costa d’Avorio e nel Ghana.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
L’albero è di grandi dimensioni, infatti può raggiungere i 30 metri di altezza con diametro fino a cm 150. L’alburno bruno-giallastro si distingue inequivocabilmente dal durame rosso-bruno con tonalità bene ripartite. Il legno è duro, pesante e resistente agli attacchi di insetti xilofagi. Il legno non è di facile lavorazione a causa della presenza di una resina copale. È comunque possibile rifinirlo in modo eccellente.

> PESO SPECIFICO
II peso specifico dei tronchi freschi, può variare da 900 a 1000 kg al metro cubo. La sua densità al 12% di umidità si può valutare su una media di 0,80.

> ESSICCAZIONE
Grazie alla non eccessiva tendenza al ritiro, il processo di essiccazione avviene facilmente, sebbene sia meglio procedere con attenzione.

> USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE
Grazie alle qualità decorative di questo legno, viene impiegato per ricavare impiallacciature di pregio. È un materiale ancora poco diffuso, ma se ne prospetta un ampio impiego nel settore dell’arredamento e delle costruzioni navali.