ABETE BIANCO

abete_bianco> NOMI BOTANICI
Abies Alba Mili
Appartiene alla famiglia delle Pinaceae

> NOMI COMMERCIALI
Sapin – Francia
Silver – Inghilterra
Abete bianco – Italia

> NOMI ALL’ORIGINE
Sap, Vargno, Tanna

> AREALE DI CRESCITA
L’albero cresce in tutta Europa. In Italia è facilmente reperibile nelle zone del Fagetum e del Picetum, in formazioni pure (abetine) o frammiste all’Abete rosso.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
II legno si presenta di color bianco tendente leggermente al giallastro con venatura poco marcata. Rispetto all’Abete rosso, decisamente più resinoso, l’Abete bianco è privo di canali resiniferi, quindi risulta meno resistente agli agenti atmosferici. Essendo tenero e leggero, il legno è facile preda degli insetti xilofagi. È possibile ovviare al problema sottoponendolo a un processo di impregnazione con delle speciali sostanze antisettiche, soprattutto se il materiale è destinato alla realizzazione di strutture all’aperto.

> PESO SPECIFICO
II peso specifico dei tronchi freschi appena tagliati può variare tra 700 e 800 Kg/mc.

> ESSICCAZIONE
Con l’essiccazione artificiale in cella il legno può raggiungere un contenuto di umidità del 1296; in questo caso presenta un peso spe­cifico medio di 450 Kg/mc.

> USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE
Facilmente lavorabile, l’Abete Bianco si può agevolmente tranciare, sfogliare, intagliare o tornire. Normalmente viene utilizzato per tutte le costruzioni di interni. Grazie alla sua malleabilità viene anche impiegato per creare listelli o blocchetti destinati alle anime interne dei pianoforti.

<< ESSENZE