IPÈ

ipe> NOMI BOTANICI
Tabebuia ipè
Appartiene alla famiglia delle Bignoniaceae

> NOMI COMMERCIALI
Ipè – Italia, Germania, Francia 
Guayacan – Inghilterra

> NOMI ALL’ORIGINE
Lapacho – Argentina 
Pau d’Arco, Caixeta, Carobeira –  Brasile

> AREALE DI CRESCITA
L’albero è reperibile in tutti i paesi dell’America centrale e meridionale, in particolare nella Colombia, Venezuela e nella regione settentrionale del Brasile.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
L’albero è di notevoli proporzioni. L’alburno grigio-rossiccio si differenzia dal durame bruno-olivastro e presenta zone chiare e scure. In seguito all’esposizione alla luce e al tempo il legno tende a scurire sempre più. L’Ipè è molto duro, pesante, grasso, molto durevole e resistente ai parassiti vegetali e animali.

> PESO SPECIFICO
È in genere molto pesante in quanto anche bene stagionato il suo peso varia tra 900 e 950 Kg/m³. Alcune specie però risultano più leggere arrivando soltanto al peso di 750 Kg/m³.

> ESSICCAZIONE
Pur essendo predisposto ad imbarcarsi, il processo di essiccazione avviene senza difficoltà.

> USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE
La lavorazione dell’Ipè non è sempre facile e può necessitare dell’impiego di utensili speciali. Anche la chiodatura non è agevole, per cui occorre una foratura preliminare. Con la piallatura e levigatura si possono ottenere delle superfici eccellentemente lisce, per cui il legno si presta ad un’ottima finitura. Viene utilizzato per la realizzazione di vari oggetti, attrezzi sportivi e strumenti scientifici, per costruzioni navali e per mobili in genere.