MANSONIA

mansonia> NOMI BOTANICI
Mansonia altissima
Appartiene alla famiglia delle Triplochitonaceae

> NOMI COMMERCIALI
Mansonia – Italia, Gran Bretagna, Germania 
Bète – Francia

> NOMI ALL’ORIGINE
Bète – Costa d’Avorio 
Aprono, pruno – Ghana

> AREALE DI CRESCITA
L’albero cresce principalmente nel sud della Nigeria, in Ghana ed in Costa d’Avorio.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
L’alburno, stretto e di colore biancastro-giallognolo, si differenzia dal durame bruno-violaceo tendente al grigio. Il legno è caratterizzato da tessitura fine e compatta con fibra diritta. Il durame è piuttosto durevole e resiste anche alle termiti.

> PESO SPECIFICO
Stagionato all’aria presenta un peso specifico variante dai 600 ai 700 Kg/m³.

> ESSICCAZIONE
L’essiccazione, pur avvenendo agevolmente, va condotta con attenzione a causa di una naturale, sebbene leggera, tendenza ad imbarcarsi, o addirittura a fendersi in corrispondenza dei nodi.

> USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE
Questo legno è facilmente lavorabile e le giunzioni  con chiodi e viti risultano efficaci. Si presta anche ad una buona pulitura e finitura. Viene utilizzato per la costruzione di mobili, infissi e parquet. Trova anche impiego nella costruzione di piccoli oggetti torniti e calci di fucile. A causa delle polveri irritanti per le mucose negli ultimi anni ne è stato ridotto l’impiego. 

> AVVERTENZA
A causa di una vaga somiglianza col noce in Italia si è soliti chiamarlo noce mansonia anche se è bene specificare che in realtà nulla ha a che vedere con esso.