SUCUPIRA

sipo sucupira> NOMI BOTANICI
Bowdichia virgilioides
Appartiene alla famiglia delle Leguminosae Papilionateae

> NOMI COMMERCIALI
Sucupira – Italia, Germania, Gran Bretagna 
Coeur dehors – Francia

> NOMI ALL’ORIGINE
Sucupira, sebipira, sapupira preta, mirim, hudoke – Brasile

> AREALE DI CRESCITA
Presente prevalentemente in Brasile, questo albero cresce anche in Amazzonia e in Venezuela.

> CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
Alburno e durame sono nettamente differenziati. L’alburno si presenta stretto e quasi incolore, a differenza del durame di tonalità bruno-rossastra con striature chiare e giallastre di parenchima. A tessitura grossolana e fibratura irregolare, il legno è duro, pesante, compatto e molto resistente. Le sue caratteristiche di resistenza meccanica sono pure molto buone. Il Sucupira non è facilmente attaccabile da parassiti.

> ESSICCAZIONE
A causa della forte tendenza alla torsione propria di questo legno, è bene procedere lentamente durante il processo di essiccazione artificiale.

> PESO SPECIFICO
Con un contenuto di umidità del 12%,, esso può variare tra 850 e 1100 chilogrammi per metro cubo.

> LAVORAZIONE ED IMPIEGHI
In genere il Sucupira è di facile lavorazione: con la piallatura e successiva levigatura si possono ottenere superfici lisce che vengono rifinite perfettamente. È un buon legno da tranciatura e sfogliatura. Tutte le giunzioni con colla, viti e chiodi sono efficaci. È ottimale per costruzioni all’aperto, come per rivestimenti di interni, per finestre, per pavimenti ed è adatto per la realizzazione di mobili.